st134pastry-chef-postersEccomi qua! A trasmettervi alcuni piatti allegri e profumati, che rinnovano il contatto e l’amicizia tra l’uomo e la natura. Finto l’inverno, con il freddo e le abbondanti nevicate, è come tirare un respiro di sollievo. Quasi un ricominciare: uscire dalle case e riprendere il contatto con i luoghi benedetti dal sole è veramente una cosa piacevole.

Suggerirei alcune ricette che nel tempo si sono, forse, un po’ dimenticate.

 

 

Insalatina Primaverile

Dosi per quattro persone: 400 g di insalatina fresca dell’orto, 50 g di tonno sott’olio, 3 cipollotti affettati sottili, 2 uova sode, olio, aceto, sale.

L’insieme di questi ingredienti formano un piatto allegro e piacevole al palato.

Frittata con le erbette dei campi di Pomaro

Cottura: 25 minuti

Dosi per quattro persone: un mazzetto di erbette degli orti di Pomaro, quattro uova, sale, burro, olio, una manciata di parmigiano grattugiato.

Tritare finemente un mazzetto di erbette, sbattere bene con la forchetta le quattro uova intere, salare, unire una manciata di parmigiano grattugiato e le erbette. Versare il tutto in una padella su fuoco vivo, ove stanno friggendo un po’ di burro e olio. Tenere continuamente in agitazione la padella, poi sollevare tutt’intorno i bordi della frittata. Quando sembra cotta, girare la frittata con un piatto largo quanto il fondo della padella, poi rimettere sul fuoco, aggiungendo un po’ di burro e olio. Quando è cotta, rigirare la frittata e portare caldissima in tavola.

Torta di riso e spinaci pu’mareis

Cottura in forno: 20 minuti

Dosi per quattro persone: 200 g di riso, 50 g di burro, 500 g di spinaci, mezza cipolla, olio, burro, 3 uova, parmigiano.

Far cuocere 2 etti di riso in acqua salata, scolare e condire con mezzo etto di burro. A parte, far bollire mezzo kg di spinaci, scolarli bene e poi tritarli. Mettere in una padella mezza cipolla affettata con olio e burro; aggiungere il riso e gli spinaci e farli rosolare. Togliere il tutto dal fuoco, aggiungere 3 uova, una abbondata manciata di formaggio parmigiano e una noce di burro. Quando il tutto è ben amalgamato, versare in una teglia imburrata e mettere in forno. Ottimo anche servito freddo.

Panna cotta alla pomarese

Cottura: 15 minuti       Attesa in frigo: 12 ore

Dosi per 6 persone: 500 g di fior di panna, 200 g di

zucchero vanigliato, 2 fogli e mezzo di colla di pesce, 50 g di latte, un bicchierino di Rum, fragoline.

Porre la panna e lo zucchero in una casseruola. Metterla sul fuoco e rimestare fino a che lo zucchero non si è completamente sciolto (questo avviene quando la panna ha quasi raggiunto l’ebollizione). Togliere dal fuoco; a parte far sciogliere, in pochi cucchiai di latte caldo, la colla di pesce e aggiungerla alla panna. Per aromatizzare, versare un bicchierino di rum. Rimestare bene il tutto, poi vuotarlo dentro stampini a forma di bicchiere. Far riposare in frigorifero e servire con fragoline.

Luisella Rota

Annunci