La nostra avventura continua, regalandoci anche delle sorprese: rispetto al primo numero, le pagine sono raddoppiate, come anche i collaboratori. L’impegno che ognuno di noi mette per realizzare questo lavoro è alleggerito dalla gioia di trovare la casella email piena di Vostre proposte, articoli e idee, di ravvisare la crescita delle visite sul sito (ormai giunte a quota 1.500), di ricevere i complimenti dei nostri lettori e di veder realizzato quello che, per anni, poteva essere considerata solo un’utopia, qui a Pomaro. La redazione de La Zuncheiia, però, non pensa solo a scrivere (e ad essere letta), ma cerca anche di costruire qualcosa, che non siano solo fogli e parole. Per questo è stata avviata la rivalorizzazione della fontana che proprio a noi dà il nome: da poche settimane, infatti, potete di nuovo ammirare la “tonda” bellezza della Zuncheiia (o Šoncheja, che dir si voglia), che era stata resa invisibile dai rami delle pianterampicanti, dalla terra e dal tempo. Un grazie a Franco Daquarti, Massimo Giorcelli, Luigi Bissacco e ad Agostino e Marino Bernardini, che ci hanno aiutato (e ci aiuteranno) in quest’impresa. Il recupero è ora visibile, oltre che dal vivo, anche sulle pagine del nostro giornale (vd. pag. 10 – 11). Per ora, buona lettura e buona visita. Ci rivediamo a settembre – ma continuate a contattarci.

Valentina Frezzato

Annunci